In evidenza

Personaggio eclettico, Gianni Gandini è musicista, musicoterapista, autore letterario. Scrive racconti, sceneggiature, testi di cabaret, conferenze, fiabe e testi teatrali. Tra le ultime notizie ed eventi che lo riguardano:

 
SIAMO ALLA FRUTTA
Scritto da Gianni Gandini
Allestimento di Lorenzo Bernardini
Attori: Silvia SARTORIO e Stefano ORLANDI

Lo spettacolo segue le portate di una possibile cena, intervallate da musiche composte appositamente che sottolineano i divertenti e piacevoli dialoghi sulla vita dei coniugi alle prese con figli e problemi quotidiani.
Nel centro di un ideale ristorante, un uomo e una donna, seduti intorno a un tavolo, danno vita a una rappresentazione scenica sulla vita di una coppia in affanno.
Un abbraccio sonoro, letterario e gastronomico per ricordare, ancora una volta, che mangiare insieme è vivere insieme.


----------------------------------------------------------------------------------

CERTE VOLTE LE STELLE SI PERDONO
Cortometraggio dellla Fondazione Don Carlo Gnocchi, scritto da Gianni Gandini, sul tema della perdita, affrontato con la delicatezza e la spontaneità dei più piccoli. Con la piccola Cecilia Cherchi e alcuni anziani ricoverati al Centro "Girola" di Milano della Fondazione Don Gnocchi, guidati dal Servizio Animazione della struttura.
 
----------------------------------------------------------------------------------
 
LE NOTE SOSPESE
Cortometraggio realizzato con la Fondazione Don Gnocchi, che vede protagonista l'anziana dirigente Rai Isa Pastorelli. Ha avuto due premi al Festival del Cinema Nuovo, come esempio di cinema educativo e al personale educativo che ha curato il progetto.
 
--------------------------------------------------------------------------------
 
INVENZIONI A PIÙ VOCI
Progetto artistico per anziani ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali (RSA) della Fondazione Don Carlo Gnocchi di Milano. Hanno dato l'adesione diversi artisti conosciuti (Lina Sastri, Elio e le Storie tese, Stefano Benni, Moni Ovadia, la Banda Osiris, Claudia Gerini, Gualtiero Marchesi, Carlo Valli, Giorgio Lopez, Caludia Penoni, Marco Ardemagni, Nanni Svampa e molti musicisti di rilievo).
Nella raccolta sono contenuti gli interventi di anziani con patologie invalidanti come l'Alzheimer (lettura poesie monologhi, racconti, canzoni), e i contributi audio di attori, musicisti conosciuti per parlare di inclusione sociale e di legame creativo con la generazione ci ha preceduto. Con il patrocinio della Rai.

-----------------------------------------------------------------------------
 
QUANDO AVRÒ CENT'ANNI
Cortometraggio con  Alvaro Natali, che ha vinto un premio al Festival del Cinema Nuovo. È lo splendido ritratto di un innamorato della vita, realizzato dal Servizio Animazione del Centro "Girola" di Milano
 
 

Chi è Gianni Gandini

Ha pubblicato racconti e scritti comici presenti in diverse antologie di diffusione nazionale e vinto numerosissimi concorsi letterari. I suoi testi sono stati illustrati, tra gli altri, da F. Tullio Altan, Sergio Staino, Vera Davidescu, Sonia Cattaneo, Adele Zuccoli, Vittorio Vezza, Ilaria Mozzi, Valentina Morea  e Laura Orsolini. Tra i libri pubblicati, sia in Italia che all'estero, "L'asso nella manica del re", Sovera Edizioni - Roma, "Pesci a San Siro e una medusa nella vasca da bagno" ed. Fiori di Campo, "Matilde aspetta un bambino", Arka Edizioni, "L'Io, l'Es e la Verza - uscire dalle nevrosi entrando in trattoria" GL Editore,  "La doppia anima del labirinto", Ed. Mursia, "Gli amori di gatta Cecilia" Ed. Arka, "Mozart e la febbre del sabato sera" ed. Nuova Ipsa, "Aida" Ed.Lilopera.

Per la Fondazione Don Carlo Gnocchi  si occupa di musicoterapia e terapia vibroacustica ed è nel direttivo del Festival del Cinema Nuovo di Gorgonzola, festival internazionale dedicato alla disabilità. Si occupa di ricerca e sperimentazione in ambito musicoterapico con alcuni progetti dedicati alla vibroacustica applicata alla ricezione delle immagini, sia per pazienti disabili che anziani con patologie differenti.  Come consulente collabora con numerose associazioni no profit e di promozione sociale. Si occupa di formazione musicale e musicoterapia, e collabora come docente presso la facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova. In campo cinematografico ha scritto e diretto diversi cortometraggi a tematica sociale:"Mala & Femmena", "Alcesti", " Brina", "L'ora buca",  "Il frutto proibito", "Trouble", "Domani", "Ascolta i disegni", "Amat Deus", "Quando avrò cent'anni", "Le note sospese", "Certe volte le stelle si perdono".

Come musicista si occupa di arrangiamenti, registrazioni e composizioni. Tra gli ultimi lavori  "Malafemmena" (Music for Life), "Se non la smetti chiamo il Babau... che ti canta una canzone" (Music for Life), "Battisti R&B" (Music for Life)  "Teddy Bear I - V" (La Spiga Languages) "Selene con la E" (Top Records) "Fly to the moon" (Music for Life), "Il primo colpo" (INcd), "CantaImpara I - VI" (SMI) "E dire che sembriamo tutti normali" (Il Setticlavio Incd) e "Questo piccolo grande pacco" dell'autore comico Renato Trinca (Il Setticlavio Incd), "Invenzioni a più voci" (Setticlavio Incd), progetto artistico per le RSA della Fondazione Don Carlo Gnocchi di Milano.

Nei suoi progetti in ambito sociale hanno partecipato tra gli altri: Elio e le Storie tese, Paolo Cevoli, Mauro Pagani, Marco Marzocca, Alessandro Cecchi Paone, Franco D'Andrea, Ian Gillan, Elena di Cioccio, Franco Mussida, Claudia Penoni, Moni Ovadia, Nanni Svampa, Vittorio Cosma, Enrico Ruggeri, Lina Sastri, Stefano Benni, la Banda Osiris, Claudia Gerini, Gualtiero Marchesi, Carlo Valli, Giorgio Lopez, Marco Ardemagni, RenatoTrinca, Maurizio Battista, Selene Lungarella, Opera Guitta, e numerosi musicisti jazz e gruppi cameristici classici. Come pianista ha collaborato con diversi gruppi musicali e si è occupato di musica per teatro, pubblicità, colonne sonore. Ha scritto spettacoli teatrali e collaborato come autore a laboratori di cabaret e di Area Zelig. Tra i progetti teatrali, "Sette note e mezzo" con Laura Fedele, "la Voce che ride", "Tram-sfert" e "Siamo alla frutta" con Silvia Sartorio e Stefano Orlandi.